COLLEGAMENTO ALLA FACOLTA' DI SCIENZE POLITICHE COLLEGAMENTO ALL'UNIVERSITA' DEL PIEMONTE ORIENTALE  - AMEDEO AVOGADRO

In seguito alla legge Gelmini, dal 01/01/2012 la Facoltà di Scienze Politiche è diventata parte del DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI (http://www.digspes.unipmn.it)
Stiamo provvedendo a trasferire i contenuti di questo sito su quello del Dipartimento.


L'OFFERTA FORMATIVA PER L'A.A. 2012/2013 SI TROVA SUL SITO DEL DIPARTIMENTO: http://www.digspes.unipmn.it/offerta_formativa.php

CORSO DI LAUREA INTERFACOLTA' IN EDUCAZIONE PROFESSIONALE

Facoltà di Lettere e Filosofia - Facoltà di Medicina e Chirurgia - Facoltà di Scienze Politiche

Classe delle lauree nelle Professioni sanitarie della riabilitazione (2)

Sede didattica del Corso di Laurea: Novara

Nell'a.a. 2004/2005 il Corso di Laurea Interfacoltà in Educazione Professionale è ad accesso programmato. I posti diponibili sono 45 sia nella sede di Asti che nella sede di Novara. L'iscrizione al Test di Ammissione (che si svolge nella sede didattica di Novara il 9 settembre 2004) avviene presso le segreterie Studenti dal 2 al 31 agosto 2004. Informazioni piu' dettagliate sono consultabili sul sito Internet dell'ateneo: www.unipmn.it

ULTIMI AVVISI




A) OBBIETTIVI FORMATIVI QUALIFICANTI

Il Corso di Laurea in Educazione Professionale ha l'obbiettivo di fornire una formazione culturale, scientifica e operativa di tipo universitario, che garantisca al laureato di:

  • Progettare e realizzare specifici progetti educativi e riabilitativi, singolarmente o nell'ambito del lavoro d'equipe, con obbiettivi educativo/relazionali, per la promozione della partecipazione e del recupero della vita quotidiana, in modo coordinato e integrato con altre figure professionali all'interno dei servizi socio-sanitari e di strutture socio-sanitarie, riabilitative e socio educative e con la valorizzazione delle risorse del territorio e il coinvolgimento dei soggetti interessati e della loro rete familiare e di comunità;
  • Programmare, gestire e verificare interventi educativi mirati al recupero e allo sviluppo delle potenzialità dei soggetti in difficoltà, per il raggiungimento di livelli sempre piu' avanzati di autonomia;
  • Contribuire a promuovere e ad organizzare strutture e risorse sociali sanitarie, a fine di realizzare progetti educativi integrati;
  • Essere in grado di operare in condizioni di conoscenza e ripetto delle normative e dei problemi deontologici e bioetici;
  • Possedere competenze informatiche e linguistiche per la gestione dell'informazione e della comunicazione.
  • Aver acquisito esperienze professionali che facilitino l'immediata operatività nel mondo del lavoro.

    Per gli scopi indicati, il Corso di Laurea:

  • Prevede e coordina la truttura dei corsi, necessariamnete fondata su un'organizzazione interfacoltà fra le Facoltà di Medicina e Chirurgia, di Scienze Politiche e di Lettere e Filosofia;
  • Fornisce le essenziali conoscenze relative all'ambito medico, pedagogico, psicologico e sociologico, sulle quali fondare l'acquisizione delle conoscenze necessarie per lo svolgimento delle attività professionali;
  • Fornisce gli elementi culturali e di abilità pratiche per acquisire una reale operatività professionale, anche in settori applicativi diversi quali lo psico-sociale, educativo e il sanitario;
  • Integra la preparazione tecnico-scientifica con conoscenze giuridiche, filosofiche, economiche, gestionali informatiche e linguistiche;
  • Garantisce una attività tecnico-pratica in laboratorio per non meno di 9 crediti;
  • Prevede l'obbligodi tirocini formativi presso aziende sanitarie, agenzie sociali ed enti del settore pubblico e del privato nazionali ed esteri con la supervisione di figure professionali specifiche (tutor professionali e aziendali).

    I laureati in Educazione Professionale sono in grado di svolgere compiti di programmazione, progettazione, realizzazione, verifica di percorsi educativi e riabilitativi nei settori di natura educativa, socio-sanitaria. I laureati della classe sono dotati di un'adeguata preparazione nelle discipline di base, tale da consentire loro la migliore comprensione dei più rilevanti elementi che sono alla base dei processi individuali e sociali, anche con caratteristiche patologiche, sui quali si focalizza il loro intervento, in età evolutiva, adulta e geriatrica.

    A compimento degli studi viene conseguita la Laurea in Educazione Professionale.

    B) ORGANIZZAZIONE DIDATTICA DEL CORSO DI LAUREA

    Il Corso di Laurea è articolato in attività formative di base (scienze propedeutiche e scienze biologiche e psicologiche), in attività caratterizzanti e in attività integrative e affini (formazione multidisciplinare). Sono anche previste attività a libera scelta dello studente, per le quali verranno attivate offerte formative definite “laboratori professionalizzanti”, ferma restando la libertà di scelta dello studente tra tutte le attività formative accademiche, e attività per piccoli gruppi ad integrazione di parte delle discipline teoriche; attività dedicate alla prova finale e attività rivolte all’acquisizione di conoscenze linguistiche, informatiche e di tirocinio, come da ordinamento dei corsi allegato. I programmi dei corsi d’insegnamento vengono preventivamente coordinati dal Consiglio di Corso di Laurea.

    La distribuzione temporale dei crediti per anni di corso è sucettibile di variazioni che non contrastino con le propedeuticità e non modifichino significativamente la ripartizione di circa 60 crediti per anno. Tali variazioni, deliberate dal Consiglio di Corso di Laurea, possono riferirsi anche ad una sola sede formativa.

    L'attività didattica di ogni anno accademico è strutturata in 2 periodi.

    La frequenza ai Corsi è obbligatoria. I Corsi di Laurea promuovono forme di integrazione della didattica, mediante tutoraggi, percorsi di studio guidati e diffusione di materiale didattico, anche in formato elettronico.

    L'iscrizione al secondo anno è consentita a condizione che lo studente abbia acquisito non meno del 70% dei crediti formativi previsti al primo anno di corso. L'iscrizione al terzo anno è consentita a condizione che lo studente abbia acquisito non meno del 70% dei crediti complessivi previsti per i due anni precedenti. Gli studenti che non si trovino in queste condizioni devono iscriversi per una seconda volta allo stesso anno di corso e sono considerati ripetenti.

    Le propedeuticità sono le seguenti:

    L'insegnamento è propedeutico a
    Pedagogia generale Tutti gli insegnamenti dell'area pedagogica e didattico-metodologica;
    Fisiologia Tutti gli insegnamenti dell'area medica
    Sociologia generale Sociologia della famiglia, Sociologia della devianza
    Psicologia generale e Psicologia dello sviluppo Tutti gli insegnamenti dell'area psicologica e psichiatrica

    Sarà cura del Consiglio di Corso di Laurea pubblicare annualmente, entro il mese di luglio:

  • l'elenco degli insegnamenti attivati, con l'indicazione dei settori scientifico-disciplinari di riferimento e dell'eventuale articolazione in moduli;
  • i programmi dettagliati degli insegnamenti attivati.

    Il calendario delle prove di valutazione di profitto di ogni sessione verrà stabilito prima dell’inizio del periodo didattico. La composizione delle relative commissioni verrà proposta al presidente del Corso di Laurea e ai presidi per la relativa nomina all’inizio di ogni anno accademico.

    C) TIPOLOGIE DELLE FORME DIDATTICHE

    La didattica potrà essere delle seguenti tipologie:

  • 1. lezioni frontali in aula, eventualmente coadiuvate dalla didattica integrativa e da strumenti audio-visivi multimediali;
  • 2. esercitazioni, numeriche e di altro tipo, in aula o in aula attrezzata;
  • 3. laboratori;
  • 4. tirocini presso strutture esterne o interne all’ateneo.
  • 5. autoapprendimento con supporti linguistici multimediali

    Per le attività formative di tipo 1 e 2 ogni credito equivale di regola a 6 ore di didattica frontale; per quelle di tipo 3 ogni credito equivale di regola a 12 ore di didattica frontale; per quelle di tipo 4 e 5 non sono previste attività didattiche frontali. Sono previste forme di tutorato individuale e per piccoli gruppi. Gli insegnamenti potranno essere articolati in moduli.

    D) PIANI DI STUDIO

    Gli studenti che presentano un piano di studi individuale indicheranno il percorso didattico che intendono seguire. Eventuali piani di studio individuali devono comunque rispettare l’ordinamento generale del Corso di Laurea quale risulta dal Regolamento Didattico d’Ateneo.

    I piani di studio saranno valutati da una apposita commissione e gli studenti saranno convocati per la discussione del piano di studio.

    E) ACQUISIZIONE DEI CREDITI

    L'acquisizione dei crediti avviene attraverso il superamento di una verifica. Le modalità di verifica del profitto degli studenti possono prevedere:

  • per le attività formative di base, caratterizzanti, affini, integrative e a scelta: prove scritte e/o orali, svolte anche durante il corso oppure alla fine del medesimo, con votazione espressa in trentesimi;
  • per le attività di laboratorio: prove scritte e/o pratiche di verifica del profitto al termine delle quali verrà espresso il giudizio idoneo – non idoneo;
  • per l’attività formativa a scelta dello studente, qualora sotto forma di laboratori professionalizzanti, a cui gli studenti avranno accesso per il conseguimento dei crediti necessari alla loro formazione verrà espresso il giudizio idoneo – non idoneo;
  • per l'attività di tirocinio presso strutture esterne o interne all’ateneo, approvate preventivamente dal Consiglio di Corso di Laurea: verifica della frequenza e della congruità rispetto agli obiettivi formativi del corso, verrà espresso il giudizio idoneo - non idoneo;
  • per la conoscenza della lingua straniera: prove, anche di tipo interattivo, per verificare la comprensione di testi scientifici e la capacità di stendere relazioni tecniche e curriculum vitae; giudizio qualitativo espresso nelle forme di “non approvato” o “approvato”.

    La prova finale consiste nella verifica della capacità del laureando di esporre e discutere un argomento di carattere educativo – riabilitativo. L’argomento della prova finale può anche riguardare esperienze svolte durante il tirocinio. La preparazione della prova sarà seguita da un tutore assegnato dal Consiglio di Corso di Laurea. Una Commissione, della quale può far parte il tutore del tirocinio, sarà nominata dal Consiglio di Corso di Laurea per esprimere un giudizio espresso in trentesimi sulla qualità del lavoro svolto. L'esame finale si intende superato se la votazione è non inferiore a 18/30. In tal caso, lo studente acquisisce 6 crediti.

    F) REQUISITI PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA

    La laurea si consegue dopo aver acquisito 180 crediti relativi alle attività previste dal presente regolamento. Il voto finale di Laurea è calcolato moltiplicando la media dei voti per 3,9 e arrotondando il risultato al numero intero più vicino, fino a un massimo di 110. La media dei voti è calcolata come media ponderata dei voti utilizzando come pesi i relativi crediti. Non concorrono al calcolo della media i crediti che danno luogo a idoneità. A coloro che completano i 180 crediti previsti entro il 30 settembre dell’anno di conclusione del loro percorso universitario (di norma del terzo anno, ma può essere un anno successivo nel caso in cui lo studente abbia scelto un regime più lento) sono attribuiti 2 punti addizionali. A coloro che completano i 180 crediti entro il 28 febbraio dell’anno successivo a quello di conclusione del percorso universitario (secondo la logica prima citata) è attribuito 1 punto addizionale. La lode può venire attribuita nel caso lo studente abbia conseguito 110 e mostri un curriculum di eccellenza, certificato da apposita delibera del Corso di Laurea. La Commissione di Laurea è nominata dal Preside della Facoltà di afferenza amministrativa (Facoltà di Scienze Politiche).

    G) VERIFICA E RICONOSCIMENTO DEI CREDITI ACQUISITI

    Il Consiglio di Corso di Laurea verificherà annualmente il numero di crediti acquisiti allo scopo di indirizzare lo studente al conseguimento della laurea nei tempi definiti dal contratto formativo. La verifica riguarderà anche l’eventuale obsolescenza dei contenuti conoscitivi corrispondenti ai crediti acquisiti. Il riconoscimento dei crediti acquisiti presso un altro corso di studio dell'Ateneo o in corsi di altra Università, nonché di conoscenze e abilità professionali certificate, viene effettuato mediante delibera del Consiglio del Corso di Laurea, previa verifica dei contenuti delle attività formative svolte e della loro congruità e compatibilità con gli obiettivi didattici del Corso di Laurea in Educazione Professionale. La conversione in crediti degli insegnamenti ovunque certificati, sarà comunque definita dalle regole stabilite dal Consiglio di Corso di Laurea in Educazione Professionale.

    H) PIANO DI STUDIO

    1° anno di corso

    Insegnamenti Crediti
    1. Sociologia 5
    2. Diritto amministrativo (o Politica sociale) 5
    3. Pedagogia generale 5
    4. Fisica applicata 4
    5. Fisiologia 4
    6. Psicologia generale 5
    7. Psicologia dello sviluppo 5
    8. Storia della pedagogia 5
    9. Metodologia delle scienze sociali (o Medicina sociale/Igiene) 5
    10. Metodi e tecniche dell'educazione I 5
    11. Neuropsichiatria infantile 5
    12. Filosofia morale 5
    13. Crediti a scelta 3
    14. Idoneità informatica (o Inglese/Francese) 2(5)

    Totale crediti primo anno 63/66

    2° anno di corso

    Insegnamenti Crediti
    15. Psicologia sociale I 5
    16. Medicina sociale/Igiene (o Metodologia delle scienze sociali) 5
    17. Metodi e tecniche dell'educazione II 5
    18. Politica sociale (o Diritto amministrativo) 5
    19. Psicologia dinamica (o Psicologia sociale II) 5
    20. Organizzazione dei servizi sociali 5
    21. Neurologia + Pediatria (o Psicologia del lavoro) 2+2(5)
    22. Psichiatria (o Psicologia clinica) 6 (5)
    23. Didattica e pedagogia speciale 5
    24. Psicomotricità 2
    25. Crediti a scelta 4
    26. Inglese/Francese (o Idoneità informatica) 5 (2)
    27. Tirocinio (di cui 0,6 crediti da svolgersi nei gruppi di rielaborazione dell'esperienza di tirocinio) 6

    Totale crediti secondo anno 58/63

    3° anno di corso

    Insegnamenti Crediti
    28. Psicologia sociale II (o Psicologia dinamica) 5
    29. Osservazione e progettazione educativa 5
    30. Psicologia clinica (o Psichiatia) 5 (6)
    31. Antropologia 5
    32. Sociologia della devianza 5
    33. Riabilitazione psichiatrica 5
    34. Sociologia della famiglia 5
    35. Psicologia del lavoro (o Neurologia + Pediatria) 5(2+2)
    36. Crediti a scelta 2
    37. Tirocinio (di cui 0,7 crediti da svolgersi nei gruppi di rielaborazione dell'esperienza di tirocinio) 7
    38. Prova finale 6

    Totale crediti terzo anno 63/66
    CREDITI COMPLESSIVI 180

    NOTE:
    Prima della prova finale, lo studente deve aver acquisito 5 crediti di lingua straniera (attività formativa di tipologia e)
    1/10 delle ore di tirocinio verranno svolte attraverso attività di gruppo dedicate alla rielaborazione dell'esperienza di tirocinio stessa.

  • Studenti
    Matricole
    Erasmus [English]
      Docenti
    Personale TA
    Biblioteche
      IFTS
    Laureati e Diplomati
    Summer School
    Esami di Stato
     
    ULTIMO MINUTO