COLLEGAMENTO ALLA FACOLTA' DI SCIENZE POLITICHE COLLEGAMENTO ALL'UNIVERSITA' DEL PIEMONTE ORIENTALE  - AMEDEO AVOGADRO

In seguito alla legge Gelmini, dal 01/01/2012 la Facoltà di Scienze Politiche è diventata parte del DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI (http://www.digspes.unipmn.it)
Stiamo provvedendo a trasferire i contenuti di questo sito su quello del Dipartimento.


L'OFFERTA FORMATIVA PER L'A.A. 2012/2013 SI TROVA SUL SITO DEL DIPARTIMENTO: http://www.digspes.unipmn.it/offerta_formativa.php


A.A. 2011/2012 --- Asti

Diritto penale


Codice GISS: NON COMUNICATO
Settore scientifico: ius/17
Corso di laureaIl corso si tiene a l'indirizzo: Area Fabrizio De André, 14100 Asti
Titolare del corso:
Crediti: 6
Ore: 30
Anno: 3
Semestre: 1
Organizzazione del corso: Lezioni, Seminari
Modalità di erogazione: Tradizionale
Modalità di frequenza: Consigliata

[English] English Version

. Supporti alla didattica in uso alla docenza

Fotocopie

. Prerequisiti al corso

Fondamenti di diritto pubblico e costituzionale

. Obiettivo del corso

Acquisizione del linguaggio e delle categorie principali del diritto penale.
La storia del crimine e della pena e l'accertamento delle responsabilità penali.
I reati commessi nell'ambiente domestico e quelli coinvolgenti soggetti deboli. Il processo penale minorile.
La responsabilità penale degli operatori di servizio sociale.

. Competenze e conoscenze attese

Inquadramento della responsabilità penale e sua distinzione da quella civile, disciplinare o morale.
Opportunità ed efficacia dello strumento sanzionatorio penalistico.
Ruoli e responsabilità del'operatore sociale in ambito processualpenalistico.

. Propedeuticita' del corso

Corsi penalistici monografici

. Programma del corso

a) Parte Generale:


1. Storia del crimine e della pena.

2. Il reato: i connotati dell'illecito penale.

3. Gli elementi costitutivi del reato. Il soggetto agente e la persona offesa dal reato.

Sul versante oggettivo: condotta, evento, nesso di causa, presupposti della condotta,
oggetto materiale della condotta. Le scriminanti.

Sul versante soggettivo: dolo, colpa, preterintenzione. L'imputabilità.


b) Parte Speciale:


4. Il processo penale minorile.

5. Il diritto penale familiare. Le nuove fattispecie: il c.d. “stalking”.

6. Gli aspetti penali dell'interruzione della gravidanza.

7. I delitti contro la libertà sessuale.

8. La responsabilità penale dell'operatore sociale.

9. Il sistema penitenziario. Fonti, soggetti e ruoli.

10. Le alternative alla detenzione.

11. Le misure di sicurezza.

. Attivita' di supporto alla didattica

Ricevimento studenti dopo la lezione

. Strumenti didattici

Codice penale e leggi penali complementari

. Bibliografia - Testi d'esame

G. Neppi Modona (a cura di), Giustizia penale e servizi sociali, Laterza, Bari, 2009.
Eventuali approfondimenti ulteriori, di parte generale, potranno operarsi sui volumi manualistici tradizionali (Fiandaca-Musco, Antolisei, Pulitanò, Mantovani...).

. Controllo dell'apprendimento

Seminario con valutazione finale

. Modalita' e descrizione della verifica

- Prove orali -

La prova finale sarà orale e verterà sui temi trattati a lezione per gli studenti frequentanti (per tali intendendosi coloro che abbiano totalizzato un massimo di assenze alle lezioni non superiori a n. 2).
Gli studenti non frequentanti potranno prepararsi sugli argomenti del corso prendendone cognizione dal libro di testo indicato. Per costoro, si precisa che la voce indicata, nel programma degli studenti frequentanti, come "diritto penale familiare", dovrà essere intesa come corrispondente all'intero capitolo 1 del libro di testo adottato (Neppi Modona), dal titolo "La tutela penale di soggetti deboli".

Studenti
Matricole
Erasmus [English]
  Docenti
Personale TA
Biblioteche
  IFTS
Laureati e Diplomati
Summer School
Esami di Stato
 
ULTIMO MINUTO