COLLEGAMENTO ALLA FACOLTA' DI SCIENZE POLITICHE COLLEGAMENTO ALL'UNIVERSITA' DEL PIEMONTE ORIENTALE  - AMEDEO AVOGADRO

In seguito alla legge Gelmini, dal 01/01/2012 la Facoltà di Scienze Politiche è diventata parte del DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI (http://www.digspes.unipmn.it)
Stiamo provvedendo a trasferire i contenuti di questo sito su quello del Dipartimento.


L'OFFERTA FORMATIVA PER L'A.A. 2012/2013 SI TROVA SUL SITO DEL DIPARTIMENTO: http://www.digspes.unipmn.it/offerta_formativa.php


A.A. 2011/2012 --- Alessandria

Organizzazione e politiche culturali e ambientali per il turismo

Modulo di: Politiche culturali e ambientali per il turismo


Codice GISS: NON COMUNICATO
Settore scientifico: sps/09
Corsi di laureaIl corso si tiene a l'indirizzo: Via Cavour 84, 15121 Alessandria
Titolare del corso:
Crediti: 6
Ore: 30
Anno: 3
Semestre: 2
Organizzazione del corso: Lezioni, Esercitazioni
Modalità di erogazione: Tradizionale
Modalità di frequenza: Consigliata

MATERIALE DIDATTICO: https://sp.dir.unipmn.it/course/view.php?id=281

[English] English Version

. Supporti alla didattica in uso alla docenza

Pc connesso alla rete con proiettore

. Prerequisiti al corso

Diritto pubblico

. Obiettivo del corso

Analizzare la realtà turistica e operare in essa; conoscenza delle teorie e dei metodi per l'analisi del fenomeno turistico. Capacità di applicare le conoscenze all'analisi di specifiche realtà turistico-culturali.
Il corso intende fornire allo studente gli strumenti per l'ideazione, formulazione e implementazione di progetti in ambito locale, nazionale e internazionale per agevolare le relazioni tra il mondo accademico e quello professionale

. Competenze e conoscenze attese

Conoscenza delle fonti relative all'organizzazione e alle politiche (norme, statuti e regolamenti, piani e programmi strategici, ecc.). Capacità di utilizzarle nell'esercizio di attività di promozione e valorizzazione turistica.

. Propedeuticita' del corso

-

. Programma del corso

Il corso si propone di fornire elementi istituzionali, normativi e organizzativi-manageriali utili per la costruzione di una professionalità specifica per il settore della valorizzazione e promozione turistica, con particolare attenzione al turismo sostenibile, culturale e ambientale, quindi in rapporto con l'arte, le tradizioni, l'enogastronomia, il paesaggio e la biodiversità.
A tal fine il riferimento indispensabile sono le organizzazioni di livello internazionale (UNWTO, WHC–Unesco, Consiglio d'Europa e UE, ecc.), nazionale, regionale e locale con le loro strutture organizzative e le rispettive politiche e strategie, di cui sarà approfondita le ricaduta a livello di sistema territoriale: in particolare saranno approfonditi i temi e le modalità operative dei Siti Patrimonio dell'Umanità UNESCO, dei Distretti turistici e dei Sistemi museali.
Il programma è sviluppato prendendo spunto da una serie di casi di studio, particolarmente interessanti anche per la loro stretta connessione con il territorio: ciò consente l'acquisizione di materiali, testimonianze dirette e, se compatibile con le esigenze didattiche, la possibilità di visite, incontri e contatti in loco con operatori professionali del settore.

Programma:
  1. Introduzione al corso: il "Diritto al turismo" nella Dichiarazione universale dei Diritti dell'Uomo e nella Dichiarazione di Friburgo sui Diritti culturali.
  2. Il turismo e il patrimonio culturale e ambientale: gestione, promozione e protezione
  3. Il codice etico dell'UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite); le altre Organizzazioni internazionali;
  4. Il Patrimonio dell'Umanità UNESCO (piani di gestione, valorizzazione e sicurezza)
  5. Organizzazione e politiche dell'Unione Europea: turismo sostenibile e tutela dei consumatori
  6. I fondi UE per il turismo e i collegamenti con le altre politiche comunitarie
  7. La valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico in Costituzione, nel Codice dei beni culturali e nella legislazione regionale
  8. Organizzazione e politiche a livello nazionale: Ministero, ENIT; la legislazione sui distretti turistici e le professioni
  9. Organizzazione e politiche regionali in Piemonte: Assessorato, ATR; i dati Ocp-Ires, ecc.
  10. Istituzioni e associazioni in ambito turistico in Italia: TCI, Italia Nostra, Wwf, Legambiente; Pro-Loco e associazioni locali

  11. Casi di studio:
- "Ecomusei" e sistema di servizi alla fruizione culturale in Piemonte e in provincia di Alessandria: reti locali di valorizzazione dei centri minori
- "Cittadella" e "Marengo" (strumenti amministrativi di gestione, servizi turistici di accoglienza)
- "Luoghi degli Artisti" (organizzazione di eventi, promozione e comunicazione)
- "Distretto del Benessere" e "Paesaggi vitivinicoli del Piemonte" (distretti turustici)
- "Castelli Aperti" e "Itinerari del Monferrato" (pacchetti turistici integrati)
- "Luoghi della Memoria" e "Sentieri della Libertà" (progetti europei)

. Attivita' di supporto alla didattica

Eventuali visite esterne presso una delle Organizzazioni oggetto dello studio di casi e incontri con esperti e operatori del settore.

. Strumenti didattici

-

. Bibliografia - Testi d'esame

Dispensa didattica scaricabile dal sito web della facoltà


M. Carcione, Gestione dei siti culturali, patrimonio dell'umanità e sussidiarietà, in R. Balduzzi (a cura di), Annuario Drasd 2010, Milano, Giuffré, 2010



Letture consigliate per un approfondimento:

. Controllo dell'apprendimento

Test di verifica per la parte teorica (10 domande a risposta multipla), con acquisizione del punteggio raggiunto ai fini della composizione del voto d'esame, (migliorabile durante la verifica finale).

. Modalita' e descrizione della verifica

- Casi studio -

Discussione approfondita di un caso di studio, con la predisposizione e presentazione di un dossier di analisi (valutazione a carattere consuntivo oppure proposta di un nuovo progetto correlato): può essere utilizzato uno dei casi presentati nel corso o un altro caso a scelta, purché concordato preventivamente con il docente.
Il dossier sarà valutato, oltre che nel merito dei contenuti, sia dal punto di vista della forma che della modalità di presentazione durante il colloquio finale.

Studenti
Matricole
Erasmus [English]
  Docenti
Personale TA
Biblioteche
  IFTS
Laureati e Diplomati
Summer School
Esami di Stato
 
ULTIMO MINUTO