COLLEGAMENTO ALLA FACOLTA' DI SCIENZE POLITICHE COLLEGAMENTO ALL'UNIVERSITA' DEL PIEMONTE ORIENTALE  - AMEDEO AVOGADRO

In seguito alla legge Gelmini, dal 01/01/2012 la Facoltà di Scienze Politiche è diventata parte del DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI (http://www.digspes.unipmn.it)
Stiamo provvedendo a trasferire i contenuti di questo sito su quello del Dipartimento.


L'OFFERTA FORMATIVA PER L'A.A. 2012/2013 SI TROVA SUL SITO DEL DIPARTIMENTO: http://www.digspes.unipmn.it/offerta_formativa.php


A.A. 2011/2012 --- Alessandria

Diritti fondamentali europei


Codice GISS: NON COMUNICATO
Settore scientifico: ius/09
Corso di laureaIl corso si tiene a l'indirizzo: Via Cavour 84, 15121 Alessandria
Titolare del corso:
Crediti: 9
Ore: 60
Anno: 1
Semestre: 1
Organizzazione del corso: Lezioni, Seminari
Modalità di erogazione: Tradizionale
Modalità di frequenza: Consigliata

MATERIALE DIDATTICO: https://sp.dir.unipmn.it/course/view.php?id=25

[English] English Version

. Supporti alla didattica in uso alla docenza

Carte geografiche, statistiche, atti processuali, fonti normative, schemi
Power point e/o lavagna.

. Prerequisiti al corso

Sono prerequisiti dell'insegnamento le conoscenze e competenze acquisite nello studio delle istituzioni del Diritto Pubblico e del Diritto dell'Unione europea. Si consiglia una rilettura del capitolo dedicato ai diritti nei rispettivi manuali. Si richiede inoltre una conoscenza discreta della lingua inglese e la capacità di svolgere ricerche con i supporti dell'informatica.

. Obiettivo del corso

Obbiettivo dell'insegnamento è l'approfondimento dei problemi teorici e pratici della tutela dei diritti fondamentali ai vari livelli di potere territoriale, da quello locale, regionale e nazionale fino a quello europeo ed internazionale, con profili storici e comparativi. Si intende formare una nuova capacità di agire strategico, la gestione di pratiche di tutela e monitoraggiodei diritti fondamentali in sede forense, politica e mediale (human rights watching).

. Competenze e conoscenze attese

Saranno create e rafforzate competenze di studio delle fonti giuridiche, di investigazione su casi di possibile violazione e di comunicazione pubblica.
La conoscenza approfondita delle problematiche dei diritti fondamentali europei comporterà una migliore conoscenza non solo della cultura giuridica, ma anche dei fatti sociali, degli interessi e beni economici, delle dinamiche di policy-making.
Sarà approfondita la competenza interdisciplinare discorsiva acquisita nei corsi giuridici e in quelli economici, sociologici, storici e filosofici.
Saranno sviluppate la capacità di accertare fatti individuali e sociali, di relazionare su casi concreti, di recensire criticamente sentenze e opere scientifiche italiane e straniere, di ricostruire tendenze giurisprudenziali e di valutare politiche in atto ai vari livelli di potere.
Gli studenti dovranno essere in grado di comprendere discorsi giuridici scientifici e forensi in lingua inglese e/o altre lingue di rilevanza mondiale.
Gli studenti devono essere in grado di discutere attivamente gli argomenti trattati nel corso dell'insegnamento e i propri contributi allo stesso.
Gli studenti dovranno imparare a scrivere papers (relazioni, dossier, comunicati stampa ecc) ed esprimersi, anche in lingue straniere, imparando attività di Human Rights Watching.

. Propedeuticita' del corso

Nessuna propedeuticità prevista.

. Programma del corso

A. Parte generale:
1. Concetti e concezioni dei diritti fondamentali
(teorie principali delle scienze giuridiche, sociologiche, economiche, storiche e della politica)
2. Storia dei diritti fondamentali
3. Fonti nazionali ed internazionali dei diritti fondamentali europei: trattati, costituzioni, leggi
4. Tecniche di difesa giurisdizionale, amministrativa e governativa dei diritti fondamentali europei
5. Le organizzazioni non governative di difesa dei diritti fondamentali europei e le attività di monitoraggio.
B. Parte speciale e seminariale:
Fundamental rights cases. Particolare attenzione sarà data ai diritti negli enti substatali (Università (riforma degli statuti), Regione Piemonte, enti locali) enelle organizzazioni sovra- ed internazionali.

Le parti saranno integrate in un programma e un calendario comunicato sul sito dei materiali. Il programma e il calendario possono variare per ragioni di attualità ed eventuali emendamenti proposte dagli studenti.

Saranno eventualmente organizzati eventualmente incontri con esperti e visite a istituzioni rilevanti per i temi del corso.

. Attivita' di supporto alla didattica

Il docente offrirà personalmente attività di tutoraggio nella fase seminariale del corso.

. Strumenti didattici

Gli studenti dovranno avvalersi degli strumenti informatici della biblioteca e del laboratorio (banche dati e internet).

. Bibliografia - Testi d'esame

Testo di base:
C. Tomuschat, Human Rights: between Idealism and Realism, Oxford University Press 2a ed., 2008 oppureD. Ehlers (ed.), European fundamental rights and freedoms, Berlin: De Gruyther, 2007 (300 pagine a scelta)
oppure P. Caretti, I diritti fondamentali, Torino, Giappichelli 2005 (300 pagine a scelta)
Letture (a scelta uno dei seguenti testi):
R. Alexy, A theory of COnstitutional Rights, Oxford Univ. Press,2002
L. Ferrajoli, Diritti fondamentali, Roma 2001
P. Manzini /F. Casolari / A. Lollini, Casi difficili: libertà fondamentali e globalizzazione
nella giurisprudenza europea, Torino: Giappichelli 2010,
C. Morviducci, I diritti dei cittadini europei, Torino: Giappichelli 2010



Per gli studenti frequentanti, la bibliografia sarà aggiornata durante il corso.

. Controllo dell'apprendimento

Il controllo dell'apprendimento è focalizzato sulla discussione al termine della lezione frontale, nonché sui papers chepresentati nella parte seminariale del corso.
Saranno svolti test di comprensione come prove intermedie in date concordate.

. Modalita' e descrizione della verifica

- Prove scritte - Prove orali -


L'esame degli studenti frequentanti verterà sui contenuti delle lezioni e sulle parti del libro indicate durante le lezioni nonché sui papers da loro preparati per la parte speciale. Coloro che non frequentano tutte le lezioni e gli incontri del seminario dovranno concordare carichi di studio ed esame compensativi.
L'esame degli studenti non frequentanti verterà sui testi sopra indicati. Può essere concordata la presentazione e discussione di un paper su argomenti specifici attinenti al corso, con conseguente esonero parziale dal programma definito dal docente.

Studenti
Matricole
Erasmus [English]
  Docenti
Personale TA
Biblioteche
  IFTS
Laureati e Diplomati
Summer School
Esami di Stato
 
ULTIMO MINUTO