COLLEGAMENTO ALLA FACOLTA' DI SCIENZE POLITICHE COLLEGAMENTO ALL'UNIVERSITA' DEL PIEMONTE ORIENTALE  - AMEDEO AVOGADRO

In seguito alla legge Gelmini, dal 01/01/2012 la Facoltà di Scienze Politiche è diventata parte del DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI (http://www.digspes.unipmn.it)
Stiamo provvedendo a trasferire i contenuti di questo sito su quello del Dipartimento.


L'OFFERTA FORMATIVA PER L'A.A. 2012/2013 SI TROVA SUL SITO DEL DIPARTIMENTO: http://www.digspes.unipmn.it/offerta_formativa.php


A.A. 2011/2012 --- Alessandria

Ricerca sociale

Modulo di: Sociologia generale


Codice GISS: NON COMUNICATO
Settore scientifico: sps/07
Corso di laureaIl corso si tiene a l'indirizzo: Via Cavour 84, 15121 Alessandria
Titolare del corso:
Crediti: 6
Ore: 30
Anno: 1
Semestre: 1
Organizzazione del corso: Lezioni, Esercitazioni, Attivita' in laboratorio
Modalità di erogazione: Tradizionale
Modalità di frequenza: Consigliata

MATERIALE DIDATTICO: https://sp.dir.unipmn.it/course/view.php?id=7

[English] English Version

. Supporti alla didattica in uso alla docenza

- presentazioni powerpoint
- traccia dettagliata delle lezioni in laboratorio

. Prerequisiti al corso

Non esistono propedeuticità. Tuttavia è assai consigliabile che studentesse e studenti abbiano padronanza di alcuni concetti di base così come illustrati nei corsi di Metodologia delle Scienze Sociali e di Metodi e Tecniche per la Ricerca Sociale di questa Facoltà. E' inoltre caldamente consigliato un ripasso delle funzioni di Spss così come insegnate nel corso di Metodi e Tecniche per la Ricerca Sociale.

. Obiettivo del corso

Il corso è incentrato sulla questione della causalità e della spiegazione causale nelle scienze sociali, che verrà affrontata sia sul piano teorico sia su quello pratico dell'analisi dei dati. In particolare verranno illustrate alcune tecniche di analisi (regressione bivariata e multipla; analisi della varianza), la cui applicazione verrà collegata agli aspetti teorici della causalità.

. Competenze e conoscenze attese

Al termine del corso studentesse e studenti saranno in grado di:
- sostenere una discussione sulla causalità e sulla spiegazione causale in sociologia;
- controllare ipotesi sul piano empirico, scegliendo la tecnica di analisi adatta al tipo di dati a disposizione;
- eseguire l'analisi della relazione causale con due o più variabili tramite il software Spss, impiegando la tecnica di analisi identificata tra quelle apprese durante il corso;
- discutere gli esiti dell'analisi a livello sostantivo, cioè in riferimento alla conferma o alla falsificazione dell'ipotesi controllata.

. Propedeuticita' del corso

Nessuna propedeuticità

. Programma del corso

Il programma del corso sarà articolato come segue:
1) Il problema della causalità nelle scienze sociali
- Causalità come dipendenza robusta
- Causalità come manipolazione consequenziale
- Causalità come processo generativo
2) Il controllo di ipotesi causali mediante il modello lineare additivo
- La formulazione di ipotesi di natura causale
- L'esame iniziale dei dati e il modello lineare additivo
- La regressione lineare a due o più variabili
- L'analisi della varianza (ANOVA) come estensione della regressione lineare
La seconda parte del corso sarà costituita da un'alternanza di lezioni frontali e esercitazioni di laboratorio.

. Attivita' di supporto alla didattica

Parte delle lezioni avrà un carattere pratico e si svolgerà presso il laboratorio AlEx, dove il lavoro di studentesse e studenti verrà guidato dalla docente. Il calendario delle lezioni in laboratorio verrà comunicato all'inizio del corso.

. Strumenti didattici

Durante le lezioni in laboratorio e le esercitazioni, ciascuna studentessa/studente avrà a disposizione un computer dotato del software Spss. Saranno inoltre disponibili tracce dettagliate delle lezioni in laboratorio.

. Bibliografia - Testi d'esame

I testi d'esame sono i seguenti:
- Goldthorpe J.H. (2006), Sulla sociologia, Bologna, Il Mulino: capitolo 7
- Corbetta P., Gasperoni G. e Pisati M. (2001), Statistica per la ricerca sociale:
-- capitolo 6: pagg. 145-162 e pagg. 173-180
-- capitolo 8: pagg. 199-214
Per quanto riguarda la tecnica ANOVA, lo studio dovrà basarsi sui documenti forniti dalla docente (slides powerpoint e esercitazioni in laboratorio)

. Controllo dell'apprendimento

Durante il corso verranno proposti tre compiti, che gli studenti dovranno svolgere entro scadenze stabilite dalla docente, affinché essi possano valere per la valutazione finale.
A quanti svolgeranno tutti i compiti nei tempi stabiliti e con giudizio positivo verrà richiesto un breve colloquio finale per concludere l'esame.
Quanti invece non concluderanno tutti i compiti, oppure lo faranno al di fuori dei tempi stabiliti, oppure non otterranno valutazioni positive anche su uno solo dei compiti, dovranno sostenere un esame finale consistente in una parte orale e una parte pratica in laboratorio.

. Modalita' e descrizione della verifica

- Prove scritte - Prove orali - Prove pratiche - con uso strumenti -

- Nel caso in cui l'esame venga svolto mediante i compiti:
-- Il primo compito verterà sul concetto di spiegazione causale, e consisterà in una presentazione e discussione critica di quanto appreso durante le lezioni in aula e dai testi in dispensa.
-- I compiti successivi consisteranno nell'analisi di una relazione causale specifica attarverso la tecnica di volta in volta richiesta (regressione lineare, ANOVA), seguendo quanto svolto durante le ore di laboratorio ed esercitazione.
- Nel caso in cui l'esame sia sostenuto in un'unica prova esso consisterà in:
-- un colloquio orale sui temi affrontati durante il corso;
-- una prova pratica in laboratorio, durante la quale l'esaminando dovrà stimare tramite Spss uno o più modelli tra quelli proposti durante il corso, e commentarne i risultati dal punto di vista sostantivo.

Studenti
Matricole
Erasmus [English]
  Docenti
Personale TA
Biblioteche
  IFTS
Laureati e Diplomati
Summer School
Esami di Stato
 
ULTIMO MINUTO